LIVE THE WORLD



VIAGGIA, SCOPRI NUOVE CULTURE
E VIVI NUOVE EMOZIONI

butterflyfish-1430233_1920

La curiosità, il desiderio di conoscenza, l’amore per la natura, il rispetto per ciò che ti circonda, il senso di beatitudine nello scaroccio della barca che ti riporta al molo del porto dal quale sei partito e sai che ritroverai ad attenderti; un coagulo di sensazioni “olistiche” che via via ti svelano il Mare come madre, quel Mare che si racconta senza segreti, un Mare che incredibilmente saprà anche porre qualche domanda… alla quale solo tu potrai dare una risposta. Ecco cos’è la subacquea: un grande pretesto, uno strumento di esplorazione raffinato e sempre più evoluto, una grande opportunità per spalancare gli occhi. 

10- Messico, Cozumel, è un’ isola messicana, a sud di Cancun, e anche una delle mete più gettonate per la subacquea. Quest’ icona delle immersioni caraibiche in corrente è stata resa celebre da siti quali Punta Sur, a circa un’ora di barca dalla maggioranza dei moli: quest’immersione per esperti ripaga con le sue pareti mozzafiato, caverne e spaccature straboccanti di vita marina, tra cui pesci angelo, pesci farfalla e miriadi di invertebrati. Il punto più famoso di questo sistema di reef è forse la Devil’s Throat: questa caverna si spalanca su una cattedrale subacquea, quasi ultraterrena.

9 – Australia, Yongala, questo luogo si trova lungo la costa del Queensland, all’interno della Grande Barriera Corallina. Qui giace il relitto di una nave che spicca a trenta metri di profondità, sul fondale fangoso, lo scafo della Yongala, con i suoi frammenti sparsi e molti oggetti a testimonianza della tragedia. Intorno si è formato un habitat idoneo a molte specie delle acque australiane.  in reef-984352_1280effetti, rispetto ad altre navi affondate, qui è la varietà della fauna marina che colpisce i sub. Non a caso questo sito rientra anche nei 10 siti più indicati per gli appassionati degli squali; oltre alla quantità di pesci, molluschi, crostacei e pelagici che si possono osservare, i divers possono ammirare con una certa regolarità squali grigi, pinna bianca e nera, nutrice, wobbegong, leopardo, toro, tigre e balena.

8 – Belize, la seconda più piccola e meno popolata nazione dell’America Centrale comprime nei suoi confini un intero emisfero di avventure. Tra i siti di immersione più rinomati c’è Ambergis Caye. Ubicato un poco al largo del pittoresco villaggio di San Pedro, c’è la Hol Chan Marine Reserve, è uno dei migliori siti subacquei del Belize: è una riserva marina con severe proibizioni e si trova in una profonda spaccatura della riviera corallina del Belize. L’istituzione della riserva ha ripagato abbondantemente per quanto riguarda vita marina, coralli sani e sterminati banchi di cernie, barracuda e tonni. A Shark Ray Alley non dovrai indossare la tua attrezzatura: ti basteranno maschera e snorkel per immergerai fra squali nutrice e razze. La più famosa immersionre del Belize è: “The Blue Hole” ( il Buco Blù ). Se ti definisci un subacqueo, avrai certamente sentito della meraviglia o visto fotografie aeree di questo sito di immersione tra i più famosi al mondo: per dirla tutta, questa è certamente una di quelle immersioni da fare prima di morire. Con i suoi oltre 300 metri/1000 piedi di diametro e 135 metri/450 piedi di profondità, questo spettacolare buco nel reef è raggiungibile dalla maggioranza dei dive resort del Belize in una sola giornata: se ci andrai, sarai ripagato dalla scogliera, da squali toro e da affascinanti turtle-588497_1920formazioni di stalattiti e stalagmiti.

7 –  Isole Galapagos, queste isole, sono una destinazione subacquea nota internazionalmente a circa 900 chilometri/560 miglia ad ovest dell’America del Sud. Famose per essere state, nel 1835, oggetto della visita di Charles Darwin. Tra i siti di immersione più famosi c’è El Arco, essenzialmente perché i subacquei vi incontrano regolarmente banchi di squali martello, squali balena e aquile di mare maculate, assieme a squali delle Galapagos e carcarinidi in caccia: ci si arriva solo con una crociera, ed una strategia subacquea consiste nel restare immobili, lasciando che questi pelagici ti girino attorno. Anche Cape Rosa è molto famoso, offre spaccature rocciose e leoni di mare in quella che è considerata probabilmente la più bella isola delle Galapagos: non bastasse, potrai trovarci anche occasionali tartarughe marine o pinguini che saettano nel blu.

6 – Egitto, Ras Mohammed, è ben noto come sito per le sue immersioni in parete, per la vita corallina e la possibilità di vedere, mante, squali balena, giganteschi carangidi e banchi di barracuda. Questo sito è uno dei preferiti dai fotosub, soprattutto per chi usa lenti macro per immortalare piccoli organismi quali nudibranchi o cavallucci marini.

5 – Isole Cayman, note per le loro incredibili pareti, meravigliose barriere coralline ed una visibilità che spesso supera i 30 metri, le Isole Cayman offrono alcune delle più belle immersioni di tutti i ras mohammedCaraibi. Tra i luoghi più belli per fare immersione c’è la Parete Nord di Grand Cayman. Questa parete, sprofonda oltre i 1800 metri, ed offre splendide immersioni e la possibilità di fotografare aquile e tartarughe di mare. Un altro splendido sito di immersione è la celebre Stingray City, famosa perché puoi aspettarti di vedere le tartarughe marine in quasi tutte le tue immersioni, così come puoi aspettarti aquile di mare, barracuda, murene e, ovviamente, razze! Probabilmente vedrai anche pesci tropicali come sergenti maggiori, pesci pappagallo, damigelle, cernie, pesci farfalla, pesci angelo e coda gialla. Le Cayman offrono anche la possibilità di immergersi dalla spiaggia: i subacquei possono raggiungere la parete corallina seguendo un percorso segnalato da boe. Con correnti minime o nulle, le immersioni dalla spiaggia sono una delle grandi possibilità offerte da queste isole.

4 – Micronesia, Palau, la Repubblica di Palau, che è stata eletta una delle “Seven Underwater Wonders of the World” dal CEDAM International, ospita così tanti siti subacquei leggendari  da trovarsi in cima all’elenco dei “top sites” di molti subacquei. Aggiungi a questi una quantità di relitti della Seconda Guerra Mondiale, e ti sarà difficile immaginare una destinazione subacquea più completa. Se vuoi concentrarti sui relitti della Seconda Guerra Mondiale, allora dirigiti all’Isola di Chuuk, dove la Laguna di Truk ospita l’intera flotta affondata durante l’Operazione Hailstone. Per chi ama immergersi su relitti, la Laguna di Truk è un vero nirvana, un’istantanea su come le macchine da guerra si siano trasformate in un ecosistema sommerso, colorato e drammatico allo stesso tempo. Un altro sito molto famoso è anche il Blue Corner, una penisola corallina che si protende da una parete: per immergerti qui, con un gancio da reef, sprofonda lungo la parete e assicurati alla sua parte più elevata; poi, fluttuando come un aquilone al vento, lasciati accerchiare da squali, banchi di carangidi, pesci unicorno e tutto ciò che capita passarti vicino. Una diving-689827_1920“cavalcata” davvero emozionante.

3 – Papua Nuova Guinea, facente parte del Triangolo dei Coralli, la Papua Nuova Guinea è situata nel continente asiatico verso il Pacifico, ed è popolata da una copiosa quantità di pesci e coralli. Con i suoi 16.000 chilometri/10.000 miglia di costa e 52.000 chilometri quadrati /20.000 miglia quadrate di ecosistema corallino, i subacquei possono godere di tutto ciò anche grazie ad una presenza minima di altri gruppi di immersione. Tutti gli operatori subacquei focalizzano personalmente la loro attenzione sul mantenimento di un ambiente sicuro e rilassante. Proprio per questo motivo ti puoi aspettare un’eccellente qualità del servizio presso qualsiasi struttura per una vacanza subacquea in Papua Nuova Guinea. Alcuni dei siti di immersione più ambiti in Papua Nuova Guinea sono quelle che includono i relitti della Seconda Guerra Mondiale come cargo, bombardieri, idrovolanti, chiatte, navi trasporto merci. Puoi visitare i relitti a quasi tutte le profondità in Papua Nuova Guinea a partire dai 5 metri al di sotto della superficie fino al bombardiere Blackjack – a B-17 che giace a 50 metri di profondità. I subacquei possono avvistare, di frequente, un cavalluccio marino o un coloratissimo nudibranco e non meravigliarsi nel caso sia ancora una specie sconosciuta. Alcuni esempi sono il Pesce Ago Fantasma Arlecchino e grandi pesci rana. Altri avvistamenti possibili includono una certa varietà di squali, serpenti di mare e quello che è l’incontro preferito da tutti i subacquei le tartarughe.

2 – Fiji, Beqa Lagoon, quest’ isoletta si trova a sud dell’isola di Viti Levu. L’area di mare compresa tra Beqa,Vatulelee, Kadavu e’ chiamata Astrolabe Lagoon ed offre alcuni dei migliori siti d’immersione, soprattutto per chi desidera fare incontri ravvicinati con gli squali. Le specie di squali che possono essere avvistati sono: gli squali pinna nera, squali limone, squali nutrice, squali toro e talvolta squali tigre.

1 – Costa Rica, mentre la maggior parte delle persone viaggiano verso il Paese principalmente per le escursioni, il Costa Rica sta diventando di recente nota come destinazione subacquea. Le sea-684352_1920formazioni subacquee di pietra lavica ed i pinnacoli ospitano piccoli coralli duri, spugne e gorgonie. Si possono avvistare anche pelagici più grandi.
Nonostante nella costa caraibica debba ancora svilupparsi una seria infrastruttura per lo sport della subacquea, fare immersioni lungo la costa del Pacifico è a dir poco spettacolare. La zona a sud è una riserva biologica protetta e offre la possibilità di vedere razze, tartarughe e squali di barriera pinna Bianca. In più avvisterai grandi banchi – alle volte abbastanza grandi da non far passare la luce del sole – di pesci che ti nuotano sopra la testa in quasi tutte le immersioni. Il sito di immersioni più famoso del Costa Rica è The Big Scare ( il grande spavento ). Quale sensazione migliore del sentire il tuo battito accelerare dal momento in cui fai immersione con gli squali toro? Avrai anche la possibilità di avvistare altri grandi pelagici come le mante, pesci vela e le rare balene o delfini.

Vieni a prenotare la tua vacanza all’insegna dell’ avventura in agenzia! Ci trovi a Faenza, in C.so Mazzini 23 con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30. Sabato dalle 09.00 alle 12.00. Ti aspettiamo!